Star bene mangiando con i corsi di cucina naturale

All’interno delle nostre abitudini alimentari sta prendendo sempre più piede la tendenza a scegliere specifici orientamenti mirati alla riduzione di cibi poco salutari per il nostro organismo, come la carne e i grassi saturi. Il programma dei corsi di cucina naturale a Milano è proprio basato sull’utilizzo di alimenti che diano benefici al corpo grazie alle loro proprietà

In molti scelgono di rinunciare all’assunzione di determinati cibi per seguire esclusivamente una dieta vegetariana. Questa espressione comprende in realtà diverse variazioni nel regime alimentare basato sul consumo di frutta e verdura.

Le diete vegetariane

All’interno della cucina naturale, le diete vegetariane si suddividono infatti in vari modelli alimentari: in base al grado di esclusione dei cibi animali possiamo trovare la dieta latto-ovo-vegetariana, la dieta latto-vegetariana e la dieta vegana o vegetaliana. Le diete vegetariane sono basate su cereali, legumi, verdura e frutta fresca e secca; in misura ridotta, possono comprendere latte, latticini e uova per coloro che ne fanno uso. Molti prodotti comunemente usati in una dieta vegetariana sono normalmente diffusi in tutto il mondo, mentre altri sono normalmente assenti in una classica dieta occidentale e appartengono ad altre tradizionicorsi di cucina natural a milano quali quelle dei paesi asiatici, mediorientali, centro e sud americani o dell’area mediterranea (ad esempio, troviamo cereali come kamut, miglio e quinoa, preparazioni a base di cereali quali bulgur, cous-cous e seitan, soia e prodotti a base di soia, alghe alimentari, semi oleaginosi di varia natura, condimenti come shoyu, miso e tamari, dolcificanti come il malto). Prodotti a base vegetale, quali ad esempio hamburger, yogurt o latti vegetali, possono essere usati in sostituzione dei corrispettivi prodotti con carne, latte e uova.

Le ragioni che comunemente sono alla base della scelta vegetariana includono motivazioni etiche di rispetto per la vita animale, principi religiosi, attenzione per la salute e preoccupazione per l’ambiente (in quanto l’allevamento di animali ha un nefasto impatto sull’ecologia terrestre); quest’ultimo aspetto in particolare è uno dei fondamenti di una cucina naturale ed ecosostenibile.

Alcuni Paesi vantano una lunga tradizione vegetariana: basti pensare all’India, dove il 40% della popolazione è vegetariano. Nei paesi più ricchi, invece, solo da qualche decennio si è maturato un interesse verso questo tipo di diete, e solo negli anni più recenti si può osservare una crescente diffusione delle diete vegetariane.

La maggiore consapevolezza tra i vegetariani di come seguire una dieta vegetariana equilibrata grazie soprattutto alla facile reperibilità di informazioni tramite siti web e testi divulgativi, e una più adeguata informazione e preparazione tra la classe medica, hanno reso possibile uno stato nutrizionale del vegetariano-tipo di oggi molto migliore rispettocorsi di cucina naturale a milano a quello di un vegetariano di dieci o venti anni fa. Questa evoluzione è stata resa possibile anche a seguito dell’aumentata disponibilità sul mercato di nuovi prodotti per vegetariani.

Prima di intraprendere un percorso vegetariano, è importante pianificare la dieta con l’aiuto di medici e nutrizionisti competenti, in modo da garantire al corpo l’assunzione di tutte le vitamine di cui necessita: l’alimentazione varia ed equilibrata è da sempre la regola fondamentale per una dieta che fornisca all’organismo ciò di cui ha bisogno per il proprio sostentamento. Nel frattempo, tutti i curiosi interessati a questo regime alimentare, e quelli già praticanti che vogliono perfezionare le loro ricette, possono scegliere di frequentare uno dei corsi di cucina naturale a Milano qui selezionati.

I corsi di cucina naturale a Milano

Il corso di cucina ayurvedica della Scuola AumShanti (via Privata Rezia 1) è particolarmente indicato a tutti coloro che vogliono avvicinarsi alla filosofia indiana e ayurvedica passando attraverso la cultura e la teoria dei sapori, educando se stessi a una migliore alimentazione per l’innalzamento della qualità della vita. Il programma è strutturato come un percorso di conoscenza che, dallo studio dell’antichissima disciplina dell’Ayurveda, giunge fino alla preparazione pratica dei piatti principali di questo genere di alimentazione. Durante le lezioni si imparerà a usare correttamente le spezie e si studierà a fondo la prakriti (la costituzione fisica e psichica) individuale, al fine di combinare i differenti alimenti concorsi di cucina naturale a milano le caratteristiche personali. La parte pratica prevede la preparazione del ghee (il burro chiarificato, uno degli alimenti base della cucina ayurvedica), il kichari (un piatto cucinato per i pazienti che si sottopongono al Trattamento di Massaggio Ayurvedico) e altri piatti tradizionali indiani.

Un altro corso di cucina ayurvedica è quello organizzato presso la sede di SIMA – Scuola Integrata Moderna di Ayurveda (Via Giovanni Omboni 7): da sempre attenti al valore della nutrizione equilibrata, i docenti della scuola hanno attivato dei programma didattici specifici sulla cucina biovegetariana e biovegana, per istruire gli allievi sulle teorie dell’alimentazione ayurvedica, fornendo consigli pratici sui cibi più adatti alle diverse costituzioni ayurvediche, informazioni sulle regole ayurvediche alimentari di base, e su tutte le proprietà delle spezie indiane.

Tutti i vegetariani e vegani, e anche coloro che desiderano ridurre il consumo di carne nella loro dieta, troveranno sicuramente interessanti i corsi di cucina socratica che si tengono dal 2010 a Milano in via Orcagna 1, all’interno di una casa privata, sede del Circolo Culturale Licurdia; le lezioni sono ideate e condotte da Cornelia Pelletta, giornalista e autrice di diversi volumi di divulgazione alimentare e collaboratrice di Cucina Naturale. Tante ricette fantasiose e salutari, utilizzando nel modo piùcorsi di cucina naturale a milano creativo legumi, cereali, verdure di stagione e semi oleosi per cucinare zuppe, torte salate, polpettoni e polpettine, sformati, torte salate, crepes e dolci a basso indice glicemico.

Tra i corsi di cucina naturale, la scuola Kitchen (via Edmondo De Amicis 45) propone poi diverse lezione serali monotematiche, come quella dedicata alla cucina di frutta e verdura autunnali, che prevede la preparazione di un ricco menù a base di funghi, pere, fichi e castagne.

Vegan Lab dedica i suoi corsi di cucina itinerante a tutti coloro che si approcciano per la prima volta all’alimentazione vegan, a quelli che, essendo già vegani, vogliono approfondire le loro conoscenze, a chi vuole imparare piccoli trucchi della cucina quotidiana, ai professionisti della ristorazione che desiderano andare incontro alle esigenze di una clientela Vegan sempre più diffusa. La prima parte del coros sarà dedicata alle basi teoriche della cucina vegan: quali sono gli alimenti principali per una sana alimentazione 100% vegetale; come si sostituiscono certi alimenti di origine animale (uova, burro, latticini); quali sono le principali fonti proteiche; perché preferire il consumo di alimenti integrali; la dieta bilanciata per evitare carenze. Nella seconda parte di passerà alla dimostrazione vera e propria delle ricette di piatti base, utilizzando ingredienti semplici e di facile reperibilità.

La scuola di cucina di teatro 7 (via Thaon di Revel 7) organizza un corso di cucina vegetariana in cui gli allievi saranno guidati dallo chef nella preparazione di un menù utilizzando esclusivamente la pentola a pressione. Un altro sfizioso appuntamento con la cucina è “Sei ortaggi incorsi di cucina naturale a milano cerca di autore“, che prevede la preparazione di sformatini ai cardi, quiche di farina integrale ai carciofi, okra al curry, insalata di pastinaca, mele e pistacchi, sautè di scorzonera, cestini di lenticchie con purè di topinambur. Infine, segnaliamo l’incontro sulla cucina depurativa, in cui i partecipanti potranno cimentarsi nella realizzazione di piatti disintossicanti e benefici per l’organismo appesantito: brodo di porcini, crostini di pane al finocchio e cipollotti stufati, tortello di pasta bianca alla camomilla con zucchine e ricotta, cubetti di ananas con sorbetto.

Iscriviti alla nostra newsletter!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *